EDEN ABBANDONATO

VENERDÌ 11 SETTEMBRE
h 21:00 

L’emigrazione che ha riguardato l’Albania negli anni di transizione tra il regime comunista e il sistema democratico ha lasciato tracce indelebili nella società, e in particolar modo in alcune aree rurali che sono state abbandonate in massa dai giovani. Girato all’inizio degli anni Duemila, questo cortometraggio rappresenta una delle prime riflessioni sulle conseguenze dell’emigrazione negli ambienti non urbanizzati. Il regista Eno Milkani ha ripreso la ritualità di un contesto sociale anticamente sedimentato che è sopravvissuto alle varie vicissitudini politiche del XX secolo. L’autore mostra che vi è uno stato di non-transitorietà in alcune parti della società albanese, le quali tuttavia non hanno modo o motivo di esistere se manca loro la possibilità di ricostituirsi per mezzo del ricambio generazionale.

Regia: Eno Milkani
Produzione: AL
Anno: 2002
Durata: 20 min
Genere:  drammatico
Lingua: albanese con sottotitoli drammatico