IL MIO ZIO ITALIANO

LETTURA SCENICA

SABATO 6 APRILE
19:30 – 20:30

Il mio zio italiano di Eliza Çoba, lettura scenica di Anita Pagano, con la partecipazione del soprano Anna Lushi e la regia di Ottavio Costa.
Il racconto ambientato in Albania, nella città di Scutari, narra le vicende realmente accadute in una famiglia travolta dai venti nefasti della Storia.
Gli eventi si dispiegano tra i due disastrosi fallimenti del ventesimo secolo: fascismo e comunismo. L’autrice, avvalendosi dei ricordi della sua famiglia, traccia un esaustivo affresco umano e politico del suo Paese e del suo popolo all’epoca della guerra e della dittatura. 

Il progetto è mirato a mantenere viva la memoria presso le seconde generazioni di albanesi all’estero che rischiano di perdere il contatto con la storia del loro Paese e a portare in luce fatti storici presso i non albanesi che frequentano a vario titolo l’Albania. Ciò con la consapevolezza che solo attraverso il racconto si possa rinnovare il vissuto, tramandarlo, e non più dimenticarlo e in considerazione del principio che la storia è espressione di identità e come tale espressione dei valori della collettività. Inoltre, attraverso il racconto di una storia d’amore collocata in un preciso contesto storico che vede coinvolti due Paesi si vuole dare voce alla sofferenza di chi
non ha potuto raccontare.